I Nemici dell’Anonimato

I Nemici dell’Anonimato

Spesso si rimane indifferenti ai casi di reati informatici nel mondo, lontani come sono dal nostro territorio, e si presta attenzione solo a quelli più estremi, senza considerare che la caratteristica principale di questi attacchi è che il crimine informatico non ha confini e diventa sempre più difficile vivere in riservatezza o effettuare una ricerca senza essere controllati.

In questo articolo forniamo un elenco di tutto ciò che viene definito “nemico dell’anonimato”.

Prima di farlo è necessario fare una premessa:

Utilizzare Internet in modalità anonima, non vuol dire aver qualcosa da nascondere, ma controllare quali dati e quali informazioni personali vuoi tenere per te e quali invece vuoi condividere con il resto del mondo.

Ecco i 7 principali “nemici dell’anonimato online”.

Leggi tutto “I Nemici dell’Anonimato”

Internet e Anonimato

Internet e anonimato

Internet e anonimato

Come funziona Internet?

Agenzie specializzate, vengono assunte per recensire i siti Internet visitati dagli utenti e sfruttarne le informazioni ricavate, nel migliore dei casi ad esempio, inviando pubblicità sulla base della cronologia di navigazione dell’utente.

Molta gente divulga informazioni personali utilizzando i social media, utilizzando carte di credito, iscrivendosi ai numerosi servizi presenti in rete.

L’individuo è diventato produttore e divulgatore delle proprie informazioni personali, creando piste digitali che le aziende utilizzano per attività di marketing anche se non richieste, mentre i criminali le sfruttano per compiere attività illecite.

La privacy non è l’opposto della condivisione, ma il controllo di essa.

Leggi tutto “Internet e Anonimato”

Best Practice Vitali

Ecco le regole fondamentali per la tua vita online.

Fa differenza se ti trovi a casa o sei sul posto di lavoro?

Al contrario di come si crede, i cyber criminali prendono di mira le infrastrutture più piccole perché hanno certamente meno controlli ed è più facile infiltrarsi. Oggi non è raro ritrovarsi con un prestito a proprio nome mai richiesto, per il quale potrebbero essere necessari anni prima di rimettere tutto a posto.

Best practice per la sicurezza informatica.

Leggi tutto “Best Practice Vitali”

Che valore hanno i dati rubati online?

Laptop sicuro

Laptop sicuro

Nel dark web si vende di tutto: profili social hackerati, dati personali intercettati su Paypal, virus informatici ecc…, con un tariffario ben preciso.

Un’attenta analisi condotta da Privacy Affair su centinaia di offerte presenti sul mercato nero di internet rileva che c’è davvero di tutto: contraffazione di documenti, furto di identità e di account, furto dei soldi da Paypal, ecc.

E tutto ha un prezzo.

Ma c’è di più, nel “catalogo delle offerte” si trova anche la tecnologia necessaria per compiere reati informatici, per esempio il malware, un particolare tipo di software malevolo in grado di insinuarsi nel computer, dando di fatto agli aggressori l’accesso totale ai nostri dati, senza che ce ne accorgiamo.

L’aumento ben documentato dei casi di frode d’identità suggerisce che tra le proposte disponibili, le più lucrose sono quelle rivolte alla vendita dei dati personali legati ai servizi di elaborazione pagamenti online (per esempio Paypal), che i cyber criminali, una volta rubato il profilo di un ignaro utente, usano per inviare trasferimenti di denaro sporco.

Anche solo attraverso poche informazioni reali su qualcuno, un criminale potrebbe creare un intero file di documenti ufficiali da utilizzare per tutti i tipi di attività fraudolente.

Utilizzare Internet oscurando le attività svolte e senza lasciare tracce dovrebbe essere un’attitudine di buon senso praticata da tutti gli utenti, non perché hanno qualcosa da nascondere ma per avere la libertà di decidere cosa vogliono far sapere di loro e quali informazioni vogliono invece tenersi strette.

Le informazioni da qui in seguito riportate sono state acquisite dalla FONTE: Privacy Affair – Miguel Gomez (autore).

Ecco cosa hanno rilevato da una missione di raccolta dati nel dark web, aggiornata a ottobre 2020. Leggi tutto “Che valore hanno i dati rubati online?”

5 motori di ricerca per proteggere la tua privacy

Ricerca anonima

Ricerca anonima

Le migliori alternative tra i motori di ricerca per la protezione della privacy degli utenti.

Quasi tutti i motori di ricerca profilano un utente attraverso il suo comportamento in rete che, successivamente, viene strumentalizzato per inviare allo stesso utente annunci attinenti all’attività svolta su Internet e sfruttato dai criminali informatici per attaccarlo, violare la sua intimità e rubare le sue finanze.

Tra i tanti motori di ricerca disponibili, Google è certamente il più utilizzato, ma in tema di privacy esistono scelte migliori per sottrarsi a pedinamenti e identificazioni online.

Ecco una selezione di 5 alternative consigliate:

Leggi tutto “5 motori di ricerca per proteggere la tua privacy”